Avvisi

  • 14Gennaio2017

    Inaugurazione Ufficio del Giudice di Pace di Rometta

    Con una bellissima cerimonia, molto partecipata nonostante le condizioni meteo assolutamente avverse, questa mattina ha ufficialmente riaperto i battenti l'Ufficio del Giudice di Pace di Rometta.
    Alla presenza del Presidente del Tribunale di Messina dott. Antonino Totaro, dei Magistrati componenti l'Ufficio di Coordinamento, Dott. Caterina Mangano, Corrado Bonanzinga e Giuseppe Bonfiglio, del Giudice di Pace avv. Placido Calabrò, del Presidente dell'ARS Giovanni Ardizzone, del Vice Presidente Giuseppe Lupo, dei Deputati Nazionali D'Alia, Garofalo, Mancuso e Gullo e di quelli regionali Panarello e Laccoto, il Presidente dell'Agenzia Nazionale dei Giovani Giacomo D'Arrigo, dei Sindaci di Spadafora, Condrò, Savoca, Pagliara, dei Vice Sindaco di Saponara, Valdina, Torregrotta e Venetico, dei rappresentanti del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati Massimo Rizzo ed Alessia Giorgianni, degli avvocati Natale Arena e Salvatore Venuto, già Vice Pretori di Rometta, del Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Milazzo Ten. Valentino Adinolfi, della rappresentanza del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, di numerosi amministratori e consiglieri comunali della provincia, il Sindaco di Rometta avv. Nicola Merlino, ha ripercorso la storia ed il prestigio dell'amministrazione della Giustizia a Rometta, della sua tradizione giuridica e dell'importanza emblematica della riapertura dell'Ufficio giudiziario e dell'intitolazione della via prospiciente al Dottor Cesare Terranova, Magistrato barbaramente ucciso dalla mafia, che proprio a Rometta fu giovane Pretore ed in generale del messaggio di intransigente affermazione del rispetto della legalità e del perseguimento degli interessi generali, come obiettivo esclusivo dell'amministrazione di Rometta.
    Il Presidente del Tribunale Dottor Todaro ha evidenziato l'importanza della riapertura dell'ufficio, il suo contenuto altamente simbolico per l'affermazione del principio di legalità ed il prestigio di Rometta, che nel tempo ha legato il proprio nome alla storia ed alla carriera di Magistrati dell'importanza di Cesare Terranova e Francesco Saija.
    Sempre il Dottor Totaro, ha sottolineato quanto sia importante ed impegnativo l'aver intestato la via a Cesare Terranova proprio in ragione della sua intransigenza e del suo essere integerrimo come Magistrato e come rappresentante delle istituzioni della Repubblica.
    Il Presidente Ardizzone, ha evidenziato anch'egli quanto siano importanti per chi ricopre una carica pubblica i segnali ed i messaggi di presa di distanze da chi rappresenta l'anti stato ed il malaffare che sempre cercano di condizionare l'attività politico amministrativa.
    Subito dopo la cerimonia nell'aula di udienza, e' toccato alla Dottoressa Caterina Mangano scoprire la targa dell'intitolazione della via al Dottor Cesare Terranova.